DAMBURITE

Scoperta e descritta nel 1839, la danburite porta questo nome perché è stata scoperta a Danbury, nel Connecticut. E’ una bella pietra di colore bianco, ma i suoi cristalli alcune volte possono assumere una sfumatura rosa o dorata in base al luogo di provenienza. Possiede un sistema cristallino rombico. E

Ha un’energia elevata, che aiuta a entrare in contatto con gli esseri celesti e ad allinearsi con le loro energie. E’ considerata una pietra che trasmette molta gioia e grazie a lei possiamo iniziare a comprendere meglio i bisogni personali e altrui.

Lenisce le ferite emotive e porta l’energia bloccata verso la trasformazione evolutiva.

DIAMANTE DI HERKIMER

Il diamante di Herkimer è un tipo di quarzo molto raro il cui nome deriva dalla sua scoperta nella Contea di Herkimer nello Stato di New York. Il diamante di Herkimer infatti si sviluppa con uno contatto minimo sulla roccia ospite, dando vita a cristalli molto rari con una doppia terminazione. Questo genere di quarzi non è unico di New York, in quanto sono stati ritrovati quarzi a doppia terminazione in molte località attraverso diversi paesi come: Norvegia, Ucraina, Cina e Afghanistan. Può contenere al suo interno una moltitudine di inclusioni, anche se le particelle di idrocarburi solidi sono quelle più presenti, si trovano anche pirite, quarzo, calcite, dolomite e sfalerite. Questa pietra permette di entrare in contatto con la realtà spirituale superiore, aiuta a integrare passato e futuro e favorisce l’evoluzione in tempo presente. Aiuta a ricordare ciò che è nascosto e svelare la verità.


DIASPRO CONCHIGLIA

Dona molta forza e stimola reni e ossa.

Permette di conservare l’energia vitale e di accumulare forza per affrontare la paura. Aiuta a ricordare le qualità dimenticate o inibite da un’educazione troppo restrittiva e poco stimolante.


DIASPRO KAMBALA

Diaspro Kambaba, o Kambamba, erroneamente venduto come una varietà di Diaspro, è una pietra giunta di recente sui mercati, esportata principalmente dal Madagascar e dal Sudafrica, ed è spesso confusa con la pietra di nebula.

Il suo aspetto caratteristico ha colorazioni verde oliva chiaro di fondo con disegni circolari, più o meno regolari, di color verde-grigio più scuro, a volte quasi nerastro. Questa pietra, infatti, è il risultato di un lunghissimo processo di fossilizzazione delle Stromatoliti, rocce costituite da strutture coloniali fossilizzate, create da cianobatteri (comunemente chiamate alghe blu-verdi) e sono tra i fossili più antichi della Terra (2/3 mlm di anni). Aiuta a liberarsi da tutto ciò che è tossico e ripetitivo e aiuta a riconnettersi con la conoscenza antica degli avi e della terra stessa. Rigenera e rinnova perché aiuta a liberarsi dal bagaglio del conosciuto.


DIASPRO OCEANO

Il Diaspro Oceano noto anche come diaspro orbicolare, è una varietà molto rara di diaspro, minerale di biossido di silicio e membro della famiglia del quarzo. È definito da motivi circolari simili a “globi” che possono essere visti come verdi, marroni, blu, gialli, grigi, bianchi, rosa o rossi. Questo minerale insolito ha solo una località nota che offre ostacoli estremi anche da raggiungere. Questo minerale viene estratto dalla base di una scogliera accessibile solo in barca durante la bassa marea. La posizione esatta è Marovato, in Madagascar che si trova lungo la costa nord-orientale del paese. Un sacco di tradizioni e storia si associano a questo interessante diaspro oceano. Fu scoperto e descritto per la prima volta nel 1922, anche se la posizione del suo ritrovamento fu purtroppo rapidamente persa per oltre 75 anni. Questo fino a quando Paul Obenich di “Madagascar Minerals” ha trascorso 45 giorni alla sua ricerca sulla costa del Madagascar. Lo ha scoperto dopo aver preso in considerazione uno degli elementi più importanti per la sua localizzazione, la marea. Questo minerale è rimasto per così tanto tempo introvabile perché poteva essere visto solo con la bassa marea. Lo scopritore ha presentato la sua scoperta al Tucson Gem and Mineral Show del 2000 e da allora il diaspro oceano può contare su un seguito fedele. Le operazioni minerarie di questo diaspro sono state interrotte nel 2006 quando la località è stata ritenuta esaurita. Tutto il diaspro oceanico sul mercato oggi è frutto di estrazioni precedenti o è stato accumulato da collezionisti e venditori per anni. Aiuta a superare l’apparenza e a trovare soluzioni alternative più conformi con il proprio disegno interiore. Dona coraggio e perseveranza. Risveglia i centri di energia e stimola la creatività, dona ispirazione e permette di sentirsi forti nel cambiamento.



DIASPRO PICASSO

è una pietra associata a creatività, consapevolezza, autodisciplina, forza. Aiuta a ricordare i sogni E` antistress e calmante, utile in caso di apatia. E` una pietra perfetta per purificazione e protezione.

Nell`Antica Grecia si riteneva che fosse in grado di allontanare i brutti pensieri.

Aiuta la rigenerazione dei tessuti e l`ossigenazione del sangue.


DIASPRO POLICROMO

E’ una pietra multicolore è utile per le stimolare creatività e per superare la paura di esprimersi e di vivere le nuove situazioni.

Utile nei momenti di cambiamento o di ristagno.



DIASPRO ROSSO

Conosciuto in tutto il mondo, di origine vulcanica o sedimentaria, già utilizzata nella preistoria per la fabbricazione di armi. Le sue virtù sono riconosciute e i suoi benefici sono rinomati per la fertilità, la vitalità, la forza e il coraggio. Aiuta la circolazione e favorisce il superamento della paura e della tristezza


DIASPRO TIGRATO

Diaspro fasciato o tigrato è utile per supportare tutti coloro che sostengono momenti intensi e pesanti, sia dal punto di vista fisico che emotivo. Aiuta a sentirsi sicuri e radicati nel proprio centro. Permette di ritrovare connessioni con il proprio albero genealogico e la famiglia d’origine. Aiuta a raggiungere obiettivi e trovare nuove motivazioni.


DIOPTASIO

Il dioptasio è un silicato di calcio e magnesio di origine secondaria che si forma grazie all’azione svolta dalle soluzioni di acido silicico contenenti rame all’interno delle fessure delle rocce calcaree o delle arenarie o delle aree di ossidazione dei giacimenti cupriferi.

È una pietra estremamente fragile e il colore varia dal verde smeraldo all’azzurro turchese traslucido. Il nome deriva dal greco dioptezein, “vedere attraverso”, in quanto nei cristalli trasparenti si possono vedere all’interno le tracce dei piani di sfaldatura.

Grazie al suo colore, nell’antichità era noto come “smeraldo ramato” ed era considerato la pietra della ricchezza e dell’abbondanza.

Era tradizionalmente associato alla dea Venere e rappresentava il senso della bellezza. È anche chiamato pietra delle fate.

Favorisce la profondità di pensiero e l’apertura del centro energetico del cuore.

Permette di ricevere l’amore e di sentirsi amati, nutriti e sostenuti

 

DOLOMITE

Carbonato di calcio e magnesio, dona pazienza, calma e perseveranza. Permette di osservare le situazioni e decidere, senza ansia, in che direzione andare. Rasserena e placa dall’impazienza, cattiva consigliera.


ELIOTROPIO

L’eliotropio è una varietà di calcedonio di colore verde scuro e dalle macchie rosso-arancio o tendenti al giallo.

Questa parola deriva dal greco helios (sole) e tropos (maniera). In passato era credenza comune che questa pietra riflettesse il sole. Veniva usata anche nel cristianesimo per scolpirvi delle scene della crocifissione del Cristo e anche dei martiri. Viene spesso chiamata pietra martire. Veniva usato anche come amuleto per potenziale l’energia personale e quella fisica. Noto anche come diaspro sanguigno. Purifica fegato, sangue e reni e permette di ritrovare centratura e chiarezza. Stimola il sistema immunitario e aiuta a prendere decisioni difficili e a metabolizzarne le conseguenze.


EMATITE

L’ematite è una pietra eccellente per il radicamento. E’ conosciuta anche come “pietra del sangue” perché durante la sua lavorazione la polvere che si forma è di colore rosso. Già ai tempi dei babilonesi veniva utilizzata per la stimolazione del sangue.

In cristalloterapia viene utilizzata anche per riequilibrare le energie del corpo e stimolante per la mente.

Favorisce l’assimilazione del ferro e permette di ritrovare forza, magnetismo, coraggio e sicurezza.


EMIMORFITE CUPRIFERA

E’ un Sorosilicato basico di zinco che cristallizza nel sistema rombico ed è azzurro chiaro.

Aiuta a concentrarsi sui propri obiettivi, con calma, senza ansia. Aiuta a comunicare in maniera chiara ed empatica e armoniosa. Stimola la voce interiore, quella limpida e cristallina che è capace di superare ogni barriera e di ritrovare il senso profondo delle relazioni.


EPIDOTO

L’epidoto è un minerale costituito da sorosilicati di calcio, alluminio e ferro.

Trasforma la rabbia in creatività e amore

Questo cristallo risveglia la capacità di amare, allontana i sentimenti di tristezza, autocommiserazione e rancore. Aiuta a restare fedeli a se stessi e a non dubitare delle proprie capacità, distruggendo le idee limitanti. Serve ad essere più obiettivi e a superare la frustrazione

causata dagli insuccessi, in modo da comprendere i propri talenti.

FLUORITE

La fluorite è molto potente dal punto di vista spirituale, perché promuove la libertà di pensiero. Porta ad una giusta consapevolezza di sé e aiuta a vedere tutto con chiarezza. Dona la capacità di prendere decisioni seguendo i nostri più intimi desideri.

Permette di fluire nel cambiamento e nelle varie situazioni, stimola tutti i centri di energia


FLUORITE OTTAEDRICA

La cristallizzazione della Fluorite è Ottaedrica (ovvero due piramidi unite alla base). Posta sul sesto Chakra (“terzo occhio”, fronte) amplifica la capacità di vedere oltre e stimola le percezioni. Infonde grande ricchezza di idee, la mente si espande con facilità eliminando gli schemi mentali e la limitatezza di vedute. L'Ottaedro di Fluorite accresce il livello di capacità di comprensione e alimenta le nuove idee. Perfetta per lo studio e la focalizzazione.


FOLGORITE

La folgorite (dal latino Fulgur = folgore) è un ammasso vetroso, di forma tubulare e vuoto al suo interno, prodotto dall'energia rilasciata da un fulmine o da un'analoga scarica elettrica su un terreno sabbioso ricco di quarzo.

 Il calore sviluppato dalla scarica elettrica fonde la sabbia silicea contenente quarzo e dando origine alla folgorite. La massa vetrosa risultante chiamata Lechatelierite, è di tipo amorfo e in genere classificata come mineraloide. La Lechatelierite può formarsi più raramente anche in seguito ad altri eventi come l'impatto di meteore o esplosioni vulcaniche, in cui le temperature sviluppate sono sufficientemente alte da fondere la silice.

Aiuta ad accettare il proprio potere spirituale e la forza della propria manifestazione poiché è una pietra fragile che contiene il potere del fulmine.


FUCSITE CON RUBINO

La fucsite con rubino calma rilassa e accende la passione del cuore, senza tumulto ma con grande ispirazione. Dona gioia e spensieratezza. Aiuta a superare le delusioni del passato e a ritrovare la gioia e la voglia di esplorazione e di scoperta.


GIADA

La giada è una pietra dura mineralogicamente appartenente ai silicati. Con il nome di giada si indicano di solito la nefrite, un silicato di calcio e magnesio, e la giadeite, un silicato di sodio e alluminio. La nefrite si trova in Turkestan orientale e in Siberia, nella zona del lago Baikal; mentre la giadeite proviene dalla Birmania e giunge in Cina attraverso le Province di Yunnan e Guangdong solo nelle seconda metà del XVIII secolo. Perciò tutta la giada antica è esclusivamente nefrite. Spesso presenta un tono verde/verdastro per effetto della presenza del cromo.È calmante, rassicurante e favorisce la prosperità, i pensieri costruttivi, l’amore e la gioia. Permette di abbattere i muri delle difese affettive e proiettarsi verso l’amore e l’amorevolezza.


GLAUCOFANE

Il glaucofane è un minerale piuttosto raro della classe minerale dei silicati e germanati. Cristallizza nel sistema cristallino monoclino con la composizione chimica Na2Mg3Al2(OH, Fe)2(Si4O11)2. Fu trovato e descritto per la prima volta nel 1845 da Johann Friedrich Ludwig Hausmann. La località tipo è l’isola greca di Syros. Il minerale è stato chiamato glaucofane per il suo caratteristico colore grigio-bluastro dovuto alle antiche parole greche glaukós per scintillante, brillante, luminoso, che significa il brillante splendore del cielo, del mare o dell’occhio umano e lascia un certo margine di spazio per quanto riguarda il colore.

Il glaucofane si forma come un tipico minerale metamorfico, principalmente nell’ardesia e nello gneiss. Si trova negli scisti cristallini associato a minerali come la giadeite, la lawsonite e la pumpellyite.

Aiuta la trasformazione e il mutamento interiore, porta gioia e leggerezza ma anche la forza interiore necessaria per poter lasciare andare le convinzioni più radicate a favore dell’evoluzione.

 La fuchsite, filosilicato di potassio, alluminio, cromo e fluoro cristallizza nel sistema monoclino. Porta luce nel cuore e nei pensieri e aiuta a ritrovare empatia e leggerezza.


GRANATO

Dato il suo colore rosso, gli antichi associavano il granato al sangue nel suo stato più puro. Le culture indigene del Brasile chiamavano questa pietra "il sangue della terra", perciò la consideravano responsabile della fertilità del suolo e della ricchezza della vegetazione della selva tropicale.

Come pietra sanguigna, energeticamente, corrisponde al fluido vitale che anima il corpo fisico e la vitalità mentale.

Purifica il sangue e amplifica la vitalità, sensualità e sessualità. E’ considerata una pietra erotica perché risveglia l’empatia e l’impulso creativo.


HEDENBERGITE

L'hedenbergite, il cui nome deriva dal nome del chimico Svedese Anders Ludvig (Ludwig) Hedenberg, è un pirosseno presente in numerose rocce metamorfiche, soprattutto in rocce di contatto e negli skarn. Si rinviene talvolta anche in alcune rocce ignee. L’hedenbergite (termine ricco in Fe) costituisce un’importante soluzione solida all’interno del gruppo dei pirosseni, assieme al diopside e all’augite Dona forza e permette di attraversare le emozioni disturbanti, accumulate nel passato e di trasformarle in spinta costruttiva.


HEULANDITE

L'heulandite fu per la prima volta riconosciuta separata dalla stilbite da August Breithaupt nel 1818, e da lui chiamata "euzeolite" (che significa "splendida zeolite"); in maniera indipendente, nel 1822, H. J. Brooke arrivò allo stesso risultato, dando però il nome di heulandite, dal collezionista di minerali Henry Heuland (1778-1856). L'heulandite, come la stilbite e le altre zeoliti, si ritrova come minerale di origine secondaria nelle cavità delle rocce basaltiche, ed occasionalmente in rocce metamorfiche, sedimentarie e in filoni metalliferi.

L’heulandite aiuta a superare momenti di stress, dolore e cambiamento. Aiuta a superare relazioni o situazioni limitanti attraverso la trasformazione dei sentimenti più esplosivi. Dona sicurezza e capacità di affrontare le situazioni che richiedono un intervento pratico.


HOWLITE

 appartiene alla classe dei borati ed è stata descritta per la prima volta da Henry How nel 1868. Sono molto rari i cristalli trasparenti. Venne scoperta in Canada ma oggi le principali fonti si trovano a Los Angeles e in California. Molto importanti anche le fonti in Marmara e in Turchia.

Lavora su ossa e denti e permette di integrare le memorie irrisolte degli avi. Dona tranquillità e stabilità interiore, forza e sicurezza.



IOLITE

La iolite o cordierite è un minerale appartenente alla classe dei ciclosilicati. È un ciclosilicato di alluminio ferro e magnesio. Lo possiamo trovare in ambiente igneo (graniti), metamorfico (scisti e gneisses) e anche in depositi di tipo alluvionali.

I giacimenti di iolite sono in: Australia, Brasile, Birmania, Canada, Sri Lanka, Namibia, Tanzania, India, Madagascar e Stati Uniti. Il termine iolite deriva dal greco io che significa fiore viola. È conosciuta anche con il nome di cordierite, zaffiro d’acqua e zaffiro di lince.

 È nota anche con il nome di diocrite, termine greco dato alla iolite dal significato di roccia bicolore indicativo del suo forte pleocroismo.

Aiuta a contattare la propria natura spirituale e dona molta concentrazione, chiarezza e profondità. Stimola le percezioni sottili ma anche acutezza mentale e intuizione. Stimola l’indipendenza emotiva e la connessione tra tutti i piani d’esistenza


IPERSTENE

È un minerale inosilicato roccioso appartenente al gruppo dei pirosseni ortorombici. La sua formula chimica è (Mg,Fe)SiO3. Si trova in rocce ignee e metamorfiche, nonché in meteoriti pietrosi e ferrosi.

Aiuta a trovare soluzioni creative e a vedere oltre gli schemi proposti dal pensiero comune.

Permette di attivare il lato lunare e di contattare anche la propria ombra.

Porta luce nell’oscurità. Favorisce il sogno lucido


JET

ll giaietto (o gagàte) o Jet è un mineraloide di origine vegetale. È una varietà di lignite, durezza 3-4 scala di Mohs, è quindi un materiale abbastanza tenero, di color nero brillante. Il giaietto della zona Asturiana di Villaviciosa è considerato, insieme a quello di Whitby, di qualità migliore.

Permette di ritrovare il contatto con le origini, di ricordare ciò che è nascosto, di trasformare la violenza in perdono e di liberarsi dalla prigionia del passato. Stimola la memoria, pertanto può portare alla luce ciò che è nascosto.


KUNZITE

La kunzite è una pietra dal sistema cristallino monoclino, appartenente alla famiglia dello spodumene. Si trova in commercio nei colori rosa e rosa violaceo. Questa pietra venne scoperta nel 1902 in California, grazie al gemmologo G.F Kunz e proprio da lui prende il nome. Oltre che mineralogista, era anche capo gioielliere presso Tiffany & Co.

La kunzite viene usata soprattutto per l’estrazione di litio.

Aiuta a superare le dipendenze affettive e a calmare i pensieri di mancanza e di tormento emotivo, i pensieri ossessivi e la paura del rifiuto e dell’abbandono.

Aiuta a ritrovare integrità e felicità.



LABRADORITE

La pietra labradorite deve il suo nome al luogo dove è stata scoperta, nella penisola del Labrador, nel 1770.

Ha un sistema cristallino triclino e il suo colore varia dal bruno al verde pallido.I principali giacimenti si possono trovare in Madagascar, Penisola Scandinava e Canada, nella penisola del Labrador.

Stimola la creatività e il magnetismo personale.

Permette di ampliare la mente e la propria visione interiore. Favorisce i sogni e l’ispirazione.

Aiuta a recuperare lo stupore e la bellezza dell’infanzia e permette di ritrovare leggerezza e gioia.




LAPISLAZZULI

Utilizzata presso gli antichi poiché veniva considerata una delle pietre della verità, favorisce il risveglio delle percezioni sottili e dell’intuizione.

Permette di respirare meglio e liberare la tristezza è accedere alla profondità del proprio essere.

Aiuta nella meditazione e nella concentrazione. E’ una porta di accesso al sogno e al mondo astrale in generale.



LARIMAR

Il Larimar è una pectolite blu di origine vulcanica proveniente dalla Repubblica Dominicana, è anche chiamata “pietra atlantidea” perché si dice che conservi le antiche conoscenze di Atlantide.

È una pietra molto potente nonostante la sua apparente gentilezza. Favorisce la calma interiore e il distacco emotivo, permette di purificare la comunicazione è il suono della voce. Aiuta la trasformazione delle perturbazioni interiori e di sviluppare la forza necessaria per lo sviluppo interiore.


LEGNO PIETRIFICATO

Legno pietrificato, chiamato anche Agata legnosa come nome commerciale, è il nome dato a un particolare tipo di resti fossili di vegetazione terrestre. La pietrificazione è il risultato di un albero o di piante simili ad alberi che sono passate alla pietra mediante un processo di mineralizzazione che spesso include permineralizzazione e sostituzione.

I materiali organici che costituiscono le pareti cellulari sono stati replicati con minerali. In alcuni casi, la struttura originale del tessuto dello stelo può essere parzialmente conservata. A differenza di altri fossili di piante, che sono tipicamente impressioni o compressioni, l'albero pietrificato è una rappresentazione tridimensionale del materiale organico originale.Il Legno Pietrificato è la pietra dei cuori pietrificati, scioglie e trasforma antiche paure e timori profondamente radicati che induriscono il cuore o che irrigidiscono il processo di trasformazione


LEPIDOLITE

La Lepidolite aiuta l’accettazione, i cambiamenti e i processi di trasformazione. Stimola il coraggio necessario per superare i vecchi modi di pensare e agire Aiuta le persone che vivono momenti di tristezza o di scoraggiamento a vivere la vita con maggior consapevolezza. Favorisce la ricerca spirituale e apporta energia e vitalità.



MADREPERLA

La madreperla deriva dal rivestimento interno iridescente del guscio di alcuni molluschi. Può prendere varie sfumature di bianco, argento, giallo, blu-verde, bronzo, rosa, rosso, bruno e perfino nero.

Ampiamente usata fin dai tempi più antichi, è presente anche negli artefatti dell'antico Egitto e dei sumeri. Oriente e Occidente ne hanno apprezzato da sempre la bellezza e le proprietà.

La sua energia è simile alla sensazione calmante del suono delle onde su una spiaggia e riesce a sopire stress e ansia. Stimola dolcemente l'energia vitale delle cellule del corpo, aumentando la loro capacità di assorbire ossigeno.

Si dice per tradizione che la madreperla sia capace di attirare la prosperità. Molto presente nel lavoro mistico e negli usi antichi come stimolante dell'intuizione, della sensitività e dell'immaginazione, protegge dalle influenze nocive e stimola l’energia femminile, sogni e fantasia


MALACHITE

La malachite stimola la consapevolezza dei propri bisogni e dei propri desideri e spinge l’individuo a realizzarli, a vivere le proprie emozioni senza rimanerne prigioniero, a sviluppare la decisione di liberarsi da antichi dolori e traumi repressi. Migliora l’espressione e la facoltà di comprensione, riduce la paura e allontana l’egoismo aiutando a entrare in contatto con gli altri a livello empatico.

È un balsamo per il cuore e permette di integrare le perdite e riparare le ferite

MANGANESITE

La magnesite è un minerale fondamentale per il reperimento del magnesio e di tutti i suoi sali derivati, appartenente al gruppo della calcite. Utile per rimuovere lo stress muscolare, ma anche per stimolare i processi metabolici e ritrovare la forza nella calma. Calma e rasserena, aiuta a ritrovare un rapporto armonico con il nutrimento


MANGANOCALCITE

Carbonato di calcio con tracce di altri elementi (ferro, manganese, cobalto, ecc)

Dona tranquillità, calma e placa l’ansia.

Lenisce le irritazioni e le intolleranze.

Placa il tumulto emotivo e le agitazioni sentimentali e affettive.


MERLINITE

La merlinite in realtà è un minerale composto:

da quarzo bianco e psilomelano nero, ma può anche essere la combinazione di opale o calcedonio con inclusioni dendritiche.

La merlinite apre la porta  tra mondi (visibile e invisibile) e invita a maggiori capacità intuitive, in particolare sviluppa lo spirito di comunicazione e le percezioni sottili.

È una pietra che favorisce l’apprendimento del mistero e l’esperienza del sottile.

Considerata una pietra di grande interesse per l’esplorazione interiore


MOOKAITE

La mookaite o mokaite è un bellissimo diaspro australiano che porta con sé le potenti energie rosse e gialle della terra d’Australia. È la pietra aborigena della Madre Terra e come tale trasmette potenti vibrazioni rinvigorenti e vitali che donano energie positive per aumentare la propria volontà e focalizzare il proprio potere personale.

Il termine aborigeno “Mooka” significa “acqua corrente” e fa riferimento alle numerose sorgenti che “nutrono” la zona del Western Australia, vicino Mooka Creek, la zona in cui possiamo trovare questa bellissima pietra.


MOCHI BALLS

Le Moqui ( Mochi) balla o pietre sciamaniche sono concrezioni di sabbia provenienti dal deserto dell'Utah meridionale. Sono chiamate anche biglie dei "Moqui", dalla tribù che le ha usate come giocattoli e talismani. Sono fortemente connesse all'energia della Terra, pertanto, particolarmente "radicanti" ed energizzanti. Hanno la capacità di riequilibrare la forza maschile e femminile poiché la sfera rappresenta la forza maschile e quella più schiacciata rappresenta la forza femminile.Possono essere posizionate nelle mani ( maschile / destra - femminile/sinistra) o viceversa o una sulla testa e l’altra in mezzo ai piedi.L’interno delle sfere è composto di sabbia, pietra arenaria e silicio, la parte esterna di ematite (ossido di ferro). I geologi della zona stanno ancora studiando la loro formazione poiché non si comprende come mai si trovino solo in quel luogo e non altrove. In ogni caso pare si formino dalla reazione chimica dell’acqua che cresce sotto il terreno con gli elementi della pietra, del ferro e del silicio. L’erosione del vento e della sabbia del deserto conferisce loro la particolare forma.


MORGANITE

La morganite è un berillo rosa che favorisce la calma, l’altruismo, l’empatia e porta armonia in ogni ambiente.

Stimola l’attività mentale sana e ispiratrice. Permette di raffinare il linguaggio e di concentrarsi sulla bellezza anziché sulla mancanza.